Per partecipare alle nostre attività fluviali NON è richiesto il GREEN PASS! 
Naviga con Noi…
Anuck passeggia sulla sponda del Lago del Toro in Valsesia

Funivia Monterosa ski Alagna Valsesia

Durante la stagione estiva il Monte Rosa richiama alpinisti da tutto il mondo: i rifugi in quota offrono ristoro a chi decide di percorrerne i numerosi itinerari e supporto per organizzare al meglio le ascensioni alle vette, ben quindici oltre i 4.000 metri. Gli impianti di risalita che portano al Colle della Bettaforca da Ayas e da Gressoney permettono di raggiungere il famoso Rifugio Quintino Sella al Felik, mentre gli impianti che da Stafal e Alagna conducono al ghiacciaio di Indren facilitano l’ascesa ai celeberrimi Mantova e Gnifetti ed alla Capanna Margherita.
Alle aperture previste dal calendario estivo, Monterosa Ski offre una serie di appuntamenti primaverili imperdibili, che consentono agli alpinisti di percorrere il ghiacciaio sfruttandone appieno tutte le stagioni.

Ma estate significa anche mountain bike! Gli impianti operativi nella bella stagione, sia nel carosello principale che nelle stazioni di località, sono attrezzati per il trasporto delle biciclette. Monterosa Ski, in collaborazione con i professionisti del settore che operano sul territorio, offre una cartina che racchiude i percorsi più suggestivi per gli amanti delle due ruote e della natura incontaminata.

Il trekking è una delle attività più attrattive, ed i numerosi e suggestivi percorsi che solcano le Valli del Monte Rosa sono adatti ad escursionisti di ogni tipologia ed esperienza. 

La valsesia inoltre non è solo Sport e Natura, ma anche Storia.
Alagna, ultimo paese della valle proprio ai piedi del Monte Rosa, visse a lungo isolata e sconosciuta, fino a quando il parroco Gnifetti, intraprendendo le sue ascese alle vette del Monte Rosa e divulgando con le sue imprese la descrizione di questi splendidi luoghi, cominciò a far conoscere questo caratteristico paese nella valle e oltre. La presenza umana nel territorio è antichissima, si sono infatti trovati resti di insediamenti umani risalenti al Paleolitico medio nelle grotte carsiche del monte Fenera, un'importante area archeologica poco distante da Borgosesia. Tra i primi abitanti della valle troviamo i Celti, popolo fiero e guerriero, a cui seguì la dominazione Romana che portò strutture e istituzioni. Nel periodo del Medioevo troviamo invece Longobardi, Franchi, conti e signori vari che instaurarono un pesante giogo feudale con periodi di guerra da parte dei Vescovi e comuni di Vercelli e Novara.

Le popolazioni Walser cominciarono ad arrivare nel bacino di Alagna, dove si possono ancora ammirare le loro caratteristiche case, intorno al XIII secolo da Macugnaga, e successivamente nell'Alpe d'Otro da Gressoney.
Nei primi anni del XIV sec. la vita nella valle fu assai agitata dalla presenza di Frà Dolcino e dei suoi seguaci, circa 1400, che accusati di eresia e in guerra con i Vercellesi e la Chiesa, si rifugiarono prima nella zona di Varallo e poi a Campertogno e Rassa.
Qui si dettero al saccheggio e alla razzia per il loro sostentamento, cosicchè si attirarono le ire dei Valsesiani, che stufi di questi saccheggi iniziarono a combatterli.
Inizialmente i Valsesiani ebbero la peggio e cessarono le ostilità, ma non i Campertognesi. Questi ultimi arrivarono quasi a un accordo diplomatico che sfumò a seguito alla morte del giovane diplomatico Campertognese Marco Miretti, ucciso dai dolciniani che credettero questo appuntamento una trappola. Questo fatto accese ancor di più gli animi dei Campertognesi e dei Valsesiani che ripresero i combattimenti.

Nel marzo del 1306 dopo un inverno di embargo, i Dolciniani abbandonarono la Valsesia per rifugiarsi nel Biellese sul monte Ribello attraverso il passo di Vasnera, dove nella primavera del 1307 capitalorono definitivamente.Dopo un secolo di relativa tranquillità sotto il Ducato di Milano, nei secoli XVI e XVII la valle fu teatro di guerre e minacciata da eserciti mercenari al soldo di Spagnoli, Francesi, Austriaci e Savoia. Nel XVIII sec. fu assegnata definitivamente a Casa Savoia conoscendo un periodo di pace.

Stv – Servizi Turistici Valsesiani, Comprensorio Monterosa Ski
Tel. 0039 0163 922922 Fax 0039 0163 922663 info@freerideparadise.it
www.monterosa-ski.com