Per partecipare alle nostre attività fluviali NON è richiesto il GREEN PASS! 
Naviga con Noi…
Guida e allieva lungo la discesa della pista ciclabile di Alagna Valsesia

MTB in Valsesia -Piemonte-

Le strade e i sentieri della Valle offrono infiniti e sorprendenti itinerari per le due ruote, dai più facili ai più impegnativi. Ecco qualche suggerimento per una pedalata nella natura.

Alagna e Riva Valdobbia: pista di fondo.

Si parte da Alagna, attraversando l’unico ponte che si trova sulla circonvallazione, vicino alla falegnameria. Il percorso coincide in parte con quello che in inverno costituisce la pista da sci di fondo.Si costeggia il fiume lungo un sentiero abbastanza ampio, in alcuni punti sui ciottoli, lasciati dalle piene del Sesia. Passando oltre la frazione Balma di Riva Valdobbia ci si può spingere fino al ponte di Isolello, dove fa scudo il paravalanghe, attraversando un terreno misto, tra boschi di latifoglie, larici e prati, per un totale di circa 5 km. Adatto a tutti, è raccomandabile l’utilizzo di caschetto protettivo, soprattutto per i più piccoli.

Mollia, Campertogno, Piode, Scopello

Il tragitto si snoda lungo la sponda destra del Sesia. Si supera il ponte sul fiume all’altezza di Curgo, a Mollia, e si scende lungo la valle tra il pendio della montagna e il corso d’acqua. Per circa 1 km si alternano tratti di sentiero boschivi e fangosi. Da Mollia, si superano poi le caratteristiche frazioni di Rusa e Quare, in 6 km di “strada forestale” e talvolta asfaltata, in corrispondenza dei centri abitati. Infine da Piode a Scopello il percorso diventa molto agevole. Itinerario piuttosto facile, lungo circa 9 km per un dislivello di circa 220 m.

Rima San Giuseppe – Alpe Nonaj

Si parte dall’abitato di San Giuseppe, dal parcheggio comunale all’inizio del paese, imboccando la strada asfaltata sulla destra. Dopo circa 1 km l’itinerario continua su pista sterrata, quindi attraversando un ponticello in legno si prosegue lungo una mulattiera. In circa 2 ore si raggiunge l’alpeggio, con un dislivello di 360 m e 17 km di percorso, che per l’85% è sterrato e il 15% asfaltato; di media difficoltà.

Giro di Mera

Partenza da Scopello, meglio dall’Alpe Trogo, se si preferisce evitare così la dura salita di 7 km su strada asfaltata. Sulla sinistra del parcheggio si imbocca lo sterrato, e superando la pineta si passa poi quella che d’inverno è la pista di Pian Rastò. Nei pressi della chiesetta, si prosegue verso la stazione della seggiovia aperta solo per la stagione invernale), quindi si attraversa tutto l’alpeggio su stradicciola asfaltata fino al laghetto del Campo. Successivamente fra le sciovie ci si immette in direzione dell’Alpe Musso, trovandosi fra rododendri e prati, e raggiungendo così la partenza della sciovia Camparient, continuando poi lungo lo sterrato che, in inverno, è la pista da sci. Dopo due curvoni, da non mancare il viottolo che porta alla risalita di Pian Rastò tramite l’Alpe Ruscàa. Nuovamente a Pian Rastò e risalendo brevemente un tratto di pista da sci, si prende sulla sinistra la strada nel bosco che porta ai piazzali bassi dell’Alpe Trogo.
Il percorso è molto particolare e affascinante, lungo e abbastanza difficile.

CONTATTI:   WWW.GUIDAMTB.COM

Noleggio Bici, corsi MTB, corsi per ragazzi , downhill

MARCO GUIDOTTI
Via Mera 14
13028 SCOPELLO

Tel. 328 8867341